Bitcoin, cosa sono

I Bitcoin sono una moneta virtuale, sarebbe a dire che essa non viene stampata come la normale cartamoneta, ma viene creata, scambiata e distribuita in modalità totalmente virtuale, attraverso i computer o con la tecnologia peer to peer.

L’inventore dei Bitcoin è Satoshi Nakamoto, nome non reale ma semplice pseudonimo. Satoshi pubblica i primi white-paper sul bitcoin e sulla tecnologia che sta alla base dell’idea, la blockchain, tra il 2008 e il 2009. La sua creazione prende però spunto da Wei Dai, che precedentemente aveva già iniziato ad occuparsi di una tecnologia che riguardasse la generazione di una moneto virtuale. Il bitcoin può essere quindi considerata la prima cripto-valuta creata e successivamente distribuita e messa in commercio. Il suo simbolo è ฿, e nei mercati viene utilizzato anche BTC o XBT.

Come funzionano i Bitcoin

I Bitcoin, dal punto di vista tecnico, sono delle monete virtuali, studiate per agire autonomamente sul fronte del loro valore, senza che le banche abbiano possibilità alcuna di influenzarla. Questa valuta possiede valore e può essere scambiata. Si possono utilizzare i Bitcoin per l’acquisizione di servizi web o beni online, ma in passato sono stati messi da parte nella speranza che il loro valore cresca nel corso degli anni.
I Bitcoin vengono scambiati da un wallet, portafoglio personale, all’altro. Il wallet è un database personalizzato archiviabile su Personal Computer, Tablet o altri dispositivi mobili.
Altra caratteristica fondamentale è che il Bitcoin non può essere contraffatto. Ciò è dovuto al fatto che questa valuta, dal punto di vista computazionale, è difficoltosa da creare, quindi non è conveniente una contraffazione per eventuali manipolatori di sistema.
La valutazione e il valore del Bitcoin varia da giorno in giorno. Oggi esistono circa due miliardi di dollari in Bitcoin. Essi non verranno più generati quando il totale raggiungerà il numero di ventuno miliardi di monete, evento che si prevede accadrà tra circa venti anni.
Il Bitcoin è una cripto-valuta non decentralizzata e regolamentata, e allo stesso tempo è autonoma e non collateralizzata. Questo significa che non esiste un metallo prezioso sulla quale il valore si possa ancorare, quindi la valutazione del Bitcoin dipende dal Bitcoin stesso.

Creazione del Bitcoin

Il Bitcoin viene creato attraverso l’attività di mining. I bitcoin vengono sorvegliati dai miners, cioè una grande rete di società e persone che attraverso i loro PC aiutano il network della valuta virtuale.
Gli stessi miners hanno i registri pubblici in cui viene definito il criterio di creazione della valuta; essi sono ricompensati per il loro lavoro attraverso l’acquisizione di Bitcoin per ogni settimana in cui aiutano il network.
Il mining può essere svolto da chiunque, ma chi pratica questa attività deve saper usare algoritmi per fare in modo che il pagamento avvenga e che le monete non diventino doppi.
L’aumento della difficoltà di questa attività ha ridotto la partecipazione solo a chi ha un hardware personalizzato. Ma agli albori dell’attività chiunque avrebbe potuto partecipare.
La rete di gestione del pagamento è la stessa a quella con cui si partecipa alla produzione di Bitcoin.

Vantaggi e svantaggi

Il vantaggio principale è che i Bitcoin agiscono allo stesso modo di qualunque altro mezzo di pagamento. Esso ha un valore che varia nel tempo ed attraverso il portafoglio personalizzato si possono trasferire risorse e acquistare. La difficoltà sta ovviamente nel trovare una controparte che accetti la moneta.
Tra gli altri vantaggi ci sono: libertà di pagamento, personalizzazione delle commissioni di pagamento, pochi rischi per i commercianti e trasparenza.
Gli svantaggi principali sono legati alla ancora breve vita della valuta. Infatti, come accennato sopra, poche attività accettano il pagamento in Bitcoin, rendendo, quindi, difficile il loro impiego.
Questo poco utilizzo rende il Bitcoin molto sensibile e per questo motivo è molto volatile.
I servizi legati alla valuta virtuale, inoltre, sono ancora in via di sviluppo, con pochi strumenti e limitate possibilità e caratteristiche.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *