Il Marketing Turistico e le nuove tendenze del settore

Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo, il settore è in una fase positiva (periodo 2000-2020) che vedrà raddoppiare gli arrivi da 800 a 1.600 milioni. Nonostante il vistoso incremento, dovuto sopratutto all’ingresso sul mercato dei turisti provenienti dai paesi emergenti, la capacità attrattiva dell’Italia è calata rispetto a qualche anno fa. Se nel 1970 la penisola era la prima meta del turismo internazionale, nel 2014 è scesa al 5° posto con 48 milioni di ingressi dopo Francia, USA, Spagna e Cina. Perché alcuni paesi hanno saputo approfittare di questo incremento costante, mentre l’Italia è rimasta indietro?

La spiegazione non risiede solo nella migliore organizzazione e gestione delle risorse a livello pubblico (statale o locale), ma anche nelle scelte delle singole attività private operanti nel settore. Il marketing influenza senz’altro queste scelte, poiché in grado di attrarre o meno un gran numero di turisti. Ormai i vecchi canali di sponsorizzazione tradizionale sono superati, il marketing applicato al turismo viaggia sopratutto attraverso Internet e i contenuti web.

Digital marketing turistico BBS

Web e Digital Marketing

Il web marketing turistico può semplicemente essere descritto come l’insieme di tecniche e strategie per el settoerpromuovere una località o un servizio turistico attraverso Internet. Se prima erano le agenzie di viaggio fisiche e poi la loro versione online a indirizzare il turismo, ora sono i Social Network e i siti come TripAdvisor le piattaforme intorno a cui ruota il marketing turistico.

Qualsiasi hotel, agriturismo, ristorante o B&B che miri a crescere ha bisogno di pianificare una presenza su queste piattaforme digitali. Lo scopo è duplice:

  • Accrescimento della clientela
  • Fidelizzazione di quella già acquisita

Senza dubbio, lo strumento più importante per crescere è la qualità del servizio offerto. I clienti soddisfatti torneranno sicuramente, consigliando la struttura alla loro rete di conoscenze. Il passaparola che si viene a creare diventa ancora più efficace se trasmesso con successo attraverso i canali sopracitati (Social Network e TripAdvisor). Qui entrano in gioco alcuni strumenti fondamentali:

  • Sito chiaro, leggibile e dal design responsivo
  • Applicazione per iOS, Android e Microsoft
  • Indicizzazione SEO per una maggiore visibilità nei motori di ricerca
  • Campagne pubblicitarie ad hoc (Google AdWords e Facebook Advertising)
  • Presenza costante nei maggiori Social Network come Facebook e Twitter
  • Gestione puntuale della reputazione online attraverso il monitoraggio dei commenti su Tripadvidor
  • Contenuti persuasivi e affinati grazie alle migliori tecniche di marketing

Per prendere coscienza delle potenzialità del digital marketing, molte scuole e università hanno istituito master in marketing turistico. Ad esempio, la Bologna Business School, una delle più affermate business school in Italia, mette a disposizione di studenti e manager un Master in Digital Marketing for Tourism and Events Management.

Il Master in Digital Marketing for Tourism della Bologna Business School

La Bologna Business School (BBS) ha la sua sede a Bologna, in Emilia-Romagna, una regione ai vertici per la qualità dell’offerta turistica. In questo territorio, tradizione e innovazione nel turismo si fondono in un connubio perfetto e BBS può contare su un network di aziende leader del settore, locali e internazionali, per garantire un’eccellente offerta formativa.

Il Master in Digital Marketing for Tourism and Events, che mette a disposizione dei partecipanti le migliori tecniche e nozioni di digital e web marketing, è un master di dodici mesi suddiviso in nove corsi sulle principali tematiche di marketing turistico. Il master prevede inoltre lezioni frontali, testimonianze dei protagonisti provenienti dalle migliori realtà del settore e discussioni di gruppo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *