Educazione finanziaria: la giusta formazione

Oggi nelle scuole soprattutto le superiori o all’università vengono insegnate diverse materie, tra cui molte sono fondamentali per la sopravvivenza dell’essere umano come l’educazione civica, l’economia attuale, il diritto; certo, sono necessarie per poter affrontare il mercato del momento, la vita che una persona deve vivere ogni giorno e la conoscenza che non sfocia nell’ignoranza.
Vi siete mai chiesti perché l’educazione finanziaria non viene insegnata in nessuna delle scuole, nemmeno nelle università di Economia dove il patrimonio, il denaro che uno possiede è argomento di tutti i giorni? Spieghiamo alcuni motivi.

I motivi principali per cui è utile conoscere l’educazione finanziaria.

L’educazione finanziaria è tutt’altra storia: serve per affrontare il mondo reale, il mondo attuale e rispondere in maniera corretta e precisa alla crisi finanziaria attuale; lo sapevi che circa l’82% della popolazione italiana pensa già oggi che il loro futuro sarà peggio del passato? Peggio delle guerre già passate? Peggio della fame che c’è nel terzo mondo? Questo pensiero è davvero molto grave e va esaminato nel dettaglio per fornire a tutti quelli che credono ciò che non sia assolutamente vero.

Esiste una via d’uscita alla “crisi economica” attuale, quella che tutti noi chiamiamo povertà ma che in realtà non lo è; tutti vorremmo essere liberi finanziariamente, non aver nessun problema di pagare le bollette a fine mese, fare la spesa, uscire a mangiare al ristorante. Esistono metodi per crearsi la propria indipendenza finanziaria, indipendentemente dall’istruzione ricevuta o dall’università che abbiamo frequentato o da dove abbiamo vissuto la nostra infanzia; sono tutti metodi legali e nulla che vada contro la legge.

Una persona lavora tutta la vita. Guadagna il suo stipendio fisso ogni mese con i pro e i contro (come probabili licenziamenti), accantonare una piccola parte, per chi riesce, economica per affrontare grandi spese future come matrimoni o altro, e aspettare che arrivi la pensione con la speranza che la legge non alzi minimi di età rischiando di dover lavorare fino ad età inoltrata. Educazione finanziaria non è nemmeno avere i soldi in banca e guadagnare solo il 3% quando esistono altri modi per guadagnare somme più alte; i soliti consigli tramandati di generazione in generazione, dai nostri nonni e genitori che conservavano i soldi sotto al materasso o nel mattone.

Queste tappe oggi non funzionano più : università, lavoro, casa, risparmia, investi a lungo termine, nessun debito. Basta a questa lunga ed interminabile vita! Cambiamo l’approccio al denaro, la mentalità sul come fare i soldi e potremmo ottenere risultati esorbitanti. Attenzione: il denaro non cade dal cielo, non si ottiene giocando alla lotteria, non è questa l’educazione finanziaria; questa si potrebbe definire potenziale fortuna. Vuoi vivere una vita qualitativamente alta senza pensare al futuro come un lontano obiettivo?

Comincia a pensare che il denaro si può ottenere facendo investimenti immobiliari o nel trading, con le dovute lezioni e conoscenze del caso e senza buttarsi allo sbaraglio: costruiscila tu la tua libertà finanziaria imparando quali sono le regole alla base della creazione del denaro e non ignorando le informazioni che sono fondamentali.

Non si diventa ricchi facilmente e nessuna scuola lo insegna, iniziare costa innanzitutto un modo di pensare alla realtà in maniera diversa dal solito, di guardare il mondo con occhi diversi e adattarsi ai nuovi scenari senza impaurirsi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *